Salve questo è un Blog di informazione sullo stalking organizzato e il controllo mentale come anche di varie cospirazioni.

Su questo Blog verranno pubblicate informazioni riguardo alle tattiche e i metodi usati nelle operazioni di stalking organizzato, sul controllo mentale e le armi elettroniche, sul come proteggersi dalle armi elettroniche e dal “normale” elettrosmog, sul come sopravvivere in una tale situazione e molto altro.

Alcuni esempi da fonti americane sono un po’ esagerati per qui in Svizzera o in Europa, lo scopo è comunque anche quello di informare internazionalmente.

Cosa è lo stalking organizzato?

Lo stalking organizzato è un sistema di guerra non convenzionale, di persecuzione e di tortura che ha come scopo l’eliminazione ( rinchiudere in manicomio, istigare al suicidio/omicidio eccetera ) di un obbiettivo di solito veri attivisti politici e cittadini scomodi, alcuni vengono scelti perché facili da screditare, alcuni sono gente che tenta di denunciare crimini o abusi perpetrati da grandi aziende o organizzazioni governative eccetera. Lo stalking organizzato è secondo me un metodo per portare avanti la dittatura mondiale del nuovo ordine mondiale.

“Lo stalking organizzato è una forma di terrorismo utilizzato nei confronti di un individuo in cui si tenta di ridurre la qualità della vita di una persona e fare in modo che: abbia un esaurimento nervoso, venga incarcerata, istituzionalizzata, subisca costantemente dolore mentale, emotivo o fisico, diventi un senza tetto e finisca con il suicidarsi. Il tutto viene fatto usando accuse ben orchestrate, bugie, diffamazioni, false indagini, intimidazioni, minacce dirette o subliminali, vandalismo, furti, sabotaggi, torture, umiliazioni, terrorismo psicologico e molestie in generale. È un sistema in cui molti agiscono contro un individuo nella comunità venendo coordinati da un organizzatore che recluta gente per partecipare nella sistematica persecuzione di un individuo e per terrorizzarlo.”

Le tattiche più usate nello stalking organizzato sono: le campagne diffamatore, campagne di rumore, campagne di sensibilizzazione, mirroring ( rispecchiare il comportamento e le azioni della vittima in scene create in modo artificiale o in discorsi eccetera ), il gaslighting, il color stalking, la sorveglianza illegale, il vandalismo e molto altro.

La maggior parte degli stalkers – dipende dai livelli – non sanno di cosa si tratti veramente, pensano che sia una forma di mobbing organizzato al di fuori del lavoro e vengono usati per sensibilizzare la vittima a nuove cose e torturarla. O viene detto loro che l’obbiettivo è un individuo pericoloso o potenzialmente pericoloso che deve per un qualche motivo essere controllato. No, al contrario di quello che molti pensano lo stalking organizzato non ha niente a che fare con il mobbing, punire o controllare criminali o con il “normale” stalking in cui un uomo – o donna – molesta e perseguita la sua ex.

Chi c’è dietro allo stalking organizzato?

Dietro allo stalking organizzato c’è secondo me la giudeo-massoneria, un sistema in cui hanno un metodo per portare avanti una dittatura mondiale e eliminare chi si oppone. Per capire che ho ragione basti sapere che senza la copertura e la partecipazione dello stato, dei mezzi di “informazione”, dei servizi segreti, della polizia, di tutte le organizzazioni – finte – dei diritti umani e di tutti i partiti politici – li ho anche informati e non hanno fatto niente -, lo stalking organizzato non sarebbe mai possibile, e chi monopolizza questi elementi – un colpo di stato – è la massoneria.