Organized Gang Stalking - The WatcherLo stalking organizzato è un sistema di “guerra non convenzionale“, di persecuzione e di tortura che ha come scopo l’eliminazione di un obbiettivo, di solito veri attivisti politici – non controllati dalla massoneria -, ricercatori delle cospirazioni, gente che si oppone all’immigrazione e al globalismo, spie, gente che tenta di denunciare gravi crimini e abusi perpetrati da parte di grandi aziende o organizzazioni statali eccetera. Lo stalking organizzato è secondo me un metodo per portare avanti la dittatura mondiale del nuovo ordine mondiale.

Lo stalking organizzato è un programma simile al programma COINTELPRO dell’FBI in cui l’FBI prendeva di mira, sabotava, screditava ed eliminava attivisti politici in diversi modi e si infiltrava in organizzazioni politiche. È anche simile – una combinazione tra i due programmi – al progetto MKULTRA della CIA visto che alcune vittime prese di mira ( Targeted Individuals ) vengono attaccate con armi elettroniche ad energia diretta e del controllo mentale e usate come cavie umane per testarle.

Lo stalking organizzato si potrebbe definire anche come un nuovo “Phoenix Program” su scala globale. Un programma in cui la CIA in Vietnam selezionava obbiettivi civili che venivano messi in delle liste per poi venire neutralizzati/eliminati.

Lo stalking organizzato è anche molto simile alla tecnica “Zersetzung” che veniva usata dalla STASI, la polizia segreta della Germania dell’est durante il comunismo, in cui 1 cittadino su 6 lavorava come collaboratore non ufficiale per i servizi segreti.

“Una guerra silenziosa si sta verificando nelle città di tutto il mondo. Viene coperta dai media, dalla psichiatria, dalle organizzazioni non governative ( ONG ) e dai politici. Ora che l’élite finanziaria ha finito di usare le forze armate americane e i loro alleati per conquistare nazioni con l’obbiettivo del totale dominio mondiale, stanno neutralizzando individui e gruppi di individui che vivono tra le popolazioni civili che ancora resistono. Per lo scopo hanno reclutato gran parte della popolazione civile per perseguitare coloro che sono stati identificati come nemici. Le “forze di sicurezza” stanno conducendo operazioni psicologiche ( PsyOps ) contro civili e torturandoli con armi ad energia diretta. L’intera operazione è al servizio di un gruppo di ricchi psicopatici che governano la nostra società, come parte di una rivoluzione mondiale creata per portare avanti una dittatura mondiale conosciuta come il Nuovo Ordine Mondiale.” – New world War: Revolutionary Methods for Political Control by Mark M. Rich

Lo stalking organizzato è un operazione civile-militare ( CMO ) illegale/criminale ( mettiamo che abbiano una qualche legge o ordine esecutivo che li permette di portare avanti questi tipi di attacchi questa gente hanno truffato in massa e mentito per ottenere tali leggi anticostituzionali e criminali, quindi sono illegali sotto ogni aspetto come l’operazione stessa ) portata avanti da una coalizione internazionale formata da lavoratori, aziende, civili, militari, agenti segreti, forze di polizia, organizzazioni non governative ( NGO ) e organizzazioni intergovernative ( IGO ). I metodi e le tattiche principali usate da questa forza multinazionale per neutralizzare/distruggere obbiettivi civili sono le “operazioni psicologiche” ( PsyOps ) e le “armi non letali“.

“C’è un protocollo di base usato in ogni nazione della NATO con il quale cominciano le operazioni di stalking organizzato.

Iniziano con la sorveglianza illegale degli obiettivi, il monitoraggio della loro vita privata e violando il loro domicilio. Questo viene fatto in modo da profilare i tratti della loro personalità.

‘C’è un protocollo di base con il quale gli stalkers iniziano’, afferma McKinney, ‘ma l’obbiettivo preso di mira ( Targeted Individual ) contribuisce alla modifica.’

Dr. Munzert parla fondamentalmente dello stesso modello che descrive come una “strategia a doppio taglio”.

‘Una parte consiste nell’attaccare le vittime con armi a microonde ( armi ad energia diretta )’ e l’altra parte della strategia, dice, ‘è quella di cercare di fare passare gli obbiettivi presi di mira come pazzi.'” – The Hidden Evil Mark M. Rich

Lo stalking organizzato è una forma di terrorismo utilizzato nei confronti di un individuo in cui si tenta di ridurre la qualità della vita di una persona e fare in modo che: abbia un esaurimento nervoso, venga incarcerata, istituzionalizzata, subisca costantemente dolore mentale, emotivo o fisico, diventi un senza tetto e finisca con il suicidarsi. Il tutto viene fatto usando accuse ben orchestrate, bugie, diffamazioni, false indagini, intimidazioni, minacce dirette o subliminali, vandalismo, furti, sabotaggi, torture, umiliazioni, terrorismo psicologico e molestie in generale. È un sistema in cui molti agiscono contro un individuo nella comunità venendo coordinati da un organizzatore che recluta gente per partecipare nella sistematica persecuzione di un individuo e per terrorizzarlo.

La maggior parte degli “stalkers” – dipende dai livelli – non sanno di cosa si tratti veramente, pensano che sia una forma di mobbing organizzato al di fuori del posto di lavoro e vengono usati per sensibilizzare la vittima a nuovi inneschi e torturarla. O viene detto loro che l’obbiettivo preso di mira ( Targeted Individual ) è un individuo pericoloso o potenzialmente pericoloso e che deve per un qualche motivo essere controllato. No, al contrario di quello che molti pensano lo stalking organizzato non ha niente a che fare con il mobbing, punire/controllare criminali o con il “normale” stalking in cui un uomo – o donna – molesta e perseguita la sua ex. Nello stalking organizzato è l’intero stato, l’imprenditoria privata eccetera che ti fa stalking non degli individui che agiscono di propria iniziativa.

Alcune delle tattiche più usate nello stalking organizzato sono: le campagne diffamatore, campagne di rumore, campagne di sensibilizzazione ( PNL ), mirroring, operazioni psicologiche ( PsyOps ), Gaslighting, Street Theater e altro.

Tattica di stalking organizzato – Campagne di rumore

Questa tattica consiste nel molestare costantemente la vittima con rumori, generare rumori con trapani e altri macchinari, sbattere intenzionalmente porte e tutto il resto. Serve chiaramente per tenere la vittima in uno stato di stanchezza e confusionale e per sensibilizzare la vittima a dei suoni per la tortura e le persecuzioni.

Tattica di stalking organizzato – Campagne di sensibilizzazione PNL

Questa tattica consiste nel sensibilizzare – con la ripetizione – la vittima a gesti, oggetti, parole, suoni, simboli per torturarla e perseguitarla. Serve per fare sapere alla vittima che viene seguita ovunque mostrando il simbolo, la parola eccetera a cui è stata sensibilizzata. Gli stalkers cercano di sensibilizzare la vittima a più parole, oggetti, scene eccetera possibile così da torturarla molto di più ma senza dare nell’occhio perché una volta è un numero, una volta è un gesto e così via. Questi oggetti, gesti, suoni eccetera vengono poi associati a emozioni di tipo negativo come la rabbia, l’impotenza e la paura diventando così degli inneschi PNL ( NLP Triggers ) che evocano appunto emozioni di tipo negativo. Gli stalkers usano eventi che occorrono anche normalmente e ne aumentano la frequenza.

Gli stalkers nascondono gran parte delle loro molestie usando una semplice formula.

Da quello che ho potuto constatare le formule base sono:

  • La frequenza: descrive quanto spesso un evento accada. Riguarda anche il numero di atti durante un singolo evento.
  • Durata: riguarda la lunghezza di un singolo evento. Riguarda anche la natura delle molestie che sono continue e non finiscono mai.
  • Intensità: l’amplificazione degli atti come fare rumore, la vista, l’affollamento, eccetera all’interno di un evento.


Per ulteriori informazioni sulle campagne di sensibilizzazione e la programmazione neuro linguistica vedere anche: Stalking organizzato – Tattiche, protocollo base e PNL

Tattica di stalking organizzato – Mirroring

Questa tattica di stalking organizzato consiste nel riprodurre eventi in modo artificiale ( PsyActs ) davanti alla vittima che rispecchiano cose intime personali che nessuno può sapere ottenute con la sorveglianza illegale. Inscenare conversazioni uguali a quelle avute dalla vittima in privato che contengono informazioni personali, vestirsi come la vittima, comportarsi come la vittima, uscire quando la vittima esce eccetera. Serve per fare sapere alla vittima che è costantemente sotto sorveglianza, che i suoi diritti vengono violati in modo gravissimo e per privarla di ogni dignità e diritto.

Tattica di stalking organizzato – Operazioni psicologiche PsyOps

Le operazioni psicologiche ( PsyOps ) sono un processo pianificato per trasmettere messaggi a un pubblico di destinazione ( TA ) per promuovere determinati atteggiamenti, emozioni e comportamenti. Questi messaggi vengono generalmente trasmessi utilizzando una linea di persuasione nota come tema.

Un operazione psicologica è fondamentalmente l’uso della comunicazione per influenzare il comportamento. Viene usata contro gli avversari, i loro sostenitori e i loro potenziali sostenitori.

Il Council on Foreign Relations considera le operazioni psicologiche ( PsyOps ) un arma non letale – o che uccide lentamente – da usare contro la popolazione civile.

I messaggi che vengono convogliati verso la vittima vengono definiti come prodotti PsyOp ( PsyOp Products ). I prodotti PsyOp vengono generalmente utilizzati come parte di una linea di comunicazione nota come tema per trasmettere un messaggio agli individui o gruppi di individui presi di mira ( TA ). I prodotti usati per trasmettere i messaggi PsyOp sono illimitati. Le tre categorie di base dei prodotti PsyOp sono del tipo audio, visivi e audiovisivi.

Un metodo molto usato nelle operazioni di stalking organizzato per consegnare dei PsyOp Products di tipo audiovisivo alla vittima sono i PsyActs ( azioni psicologiche ) che consiste nello inscenare artificialmente delle azioni davanti alla vittima per modificarne il comportamento e lo stato emotivo. Un altro termine usato, se queste azioni psicologiche avvengono sulla strada, è “Street Theater” ( teatro di strada ).

Per ulteriori informazioni riguardo alle operazioni psicologiche ( PsyOps ) leggere il seguente documento in inglese tratto dal libro New World War: Revolutionary Methods for Political Control: Organized Stalking Tactics: Psychological Operations – Mark Rich

Tattica di stalking organizzato – Teatri di Strada ( Street Theaters )

I teatri di strada ( Street Theaters ) sono degli atti psicologici ( PsyActs ) che avvengono, come dice il nome stesso, sulle strade. Servono per convogliare messaggi, intimidazioni e altro verso la vittima per modificarne il comportamento.

Tattica di stalking organizzato – Gaslighting

Il gaslighting o sabotaggio dell’ambiente circostante e delle percezioni è una tattica criminale di abusi psicologici che viene utilizzata dai membri di questi gruppi di stalking e molestatori organizzati. Lo scopo del gaslighting è di fare in modo che la vittima dubiti della propria sanità mentale e di abusare psicologicamente della vittima inscenando cose per fare in modo che pensi di stare per impazzire. Con il gaslighting si cerca di convincere o fare credere a qualcuno che sia pazzo o che si stia immaginando il tutto. Se stai parlando dello stalking organizzato a qualcuno che ne è al corrente e questo cerca di convincerti che tu sia pazzo e paranoico, ti sta facendo gaslighting. Il termine Gas-Lighting deriva dal Film Gaslight del 1944. Nel film, il personaggio di Gregory Anton, interpretato da Charles Boyer, tenta di fare impazzire Pauline, interpretata da Ingrid Bergman. Il termine Gas-Lighting viene adesso usato per descrivere azioni e comportamenti simili a quelli usati nel film contro una vittima.

Chi c’è dietro allo stalking organizzato?

Dietro allo stalking organizzato c’è secondo me la giudeo-massoneria, un sistema in cui hanno un metodo per eliminare i propri nemici e per portare avanti una dittatura mondiale eliminando chi si oppone. Per capire che ho ragione basti sapere che senza la copertura e la partecipazione dello stato, dei mezzi di “informazione”, dei servizi segreti, della polizia, di tutte le organizzazioni – finte – dei diritti umani e di tutti i partiti politici – li ho anche informati e non hanno fatto niente -, lo stalking organizzato non sarebbe mai possibile, e chi monopolizza questi elementi – un colpo di stato tramite infiltrazione -, è la massoneria.